Una casa organizzata è armonia e benessere

Una casa organizzata è una casa accogliente e piena di vita, è il luogo in cui riposarsi e divertirsi, il posto migliore per svolgere tutte le attività che ami. Dove non esiste confusione, il disordine è contenuto, le pulizie sono agili, ogni spazio ospita un’attività precisa, contiene oggetti utili ed è sfruttato bene.

Non solo, una casa organizzata è armoniosa e fonte di benessere: il punto di partenza e di arrivo delle tue giornate, rigenerante, amato e rilassante.

Un modo di vivere la casa che fa bene

Hai sognato di avere una casa tutta tua per anni. Sapevi già come arredarla, quali mobili e rifiniture scegliere, l’atmosfera da ricreare; immaginavi cene con gli amici, serate sul divano ad ascoltare musica, nuove ricette da sperimentare, armadi scintillanti e ariosi. Non avevi dubbi che sarebbe stato il luogo migliore in cui passare il tempo in solitudine o in compagnia, una casa a tua immagine e somiglianza in cui esprimere la tua personalità e i tuoi interessi.

Ora che hai la tua casa, l’hai arredata, riempita di ricordi, regali, oggetti (spesso, ahimè, dimenticati e mai usati), ti accorgi di non provare quelle sensazioni di benessere e serenità che ti aspettavi.

Ci sono cose ovunque, a volte stipate a caso all’interno di mobili chiusi da ante per nasconderle alla vista, certe altre abbandonate dove le hai usate l’ultima volta. Inviti i tuoi amici di rado e temi le improvvisate, perché il disordine imperversa. Fare le pulizie è un delirio e impieghi più tempo a liberare le superfici di quanto ne usi per spolverarle e lavarle. Non ti senti “benvoluta” dalla tua stessa casa e di sicuro inizi a provare nei suoi confronti un sentimento di insoddisfazione misto a sensi di colpa.

Non ti preoccupare, hai due buone ragioni per gioire. Innanzitutto, la tua è una situazione reversibile, da cui puoi tornare indietro: se ti accorgi di vivere male a casa tua (per i motivi qui sopra o altri ancora), questo è il primo passo per cambiare il tuo stile di vita e trasformare la tua casa in un’alleata. Poi, se pensi di non sapere come fare o che sia “troppo” per te, puoi chiedere aiuto a un professionista dell’organizzazione (link all’elenco dei PO di Apoi)

Il professionista dell’organizzazione a casa tua

I professionisti dell’organizzazione si occupano di organizzazione personale, un’insieme di capacità che ti aiutano a vivere bene e secondo le tue aspirazioni. Alcuni sono specializzati a risolvere problemi in ambito domestico, per tutto ciò che riguarda gli spazi interni (cucine, bagni, camere da letto, soggiorni) ed esterni (giardini, terrazzi, cantine, sottotetti, autorimesse) di case grandi e piccole:

  • il guardaroba, gli armadi e i cambi di stagione;
  • la cucina, la dispensa e i mobili per le stoviglie;
  • lo studio o ufficio domestico (il cosiddetto home office), i documenti e l’archiviazione elettronica e cartacea;
  • gli spazi dedicati allo stoccaggio (autorimesse, cantine, sottotetti, magazzini) e alle collezioni di libri, riviste, foto, oggetti vari;
  • il decluttering ovvero la scelta di cosa tenere e cosa eliminare;
  • l’organizzazione degli oggetti secondo la loro funzionalità;
  • l’ottimizzazione degli spazi favorendo il flusso di fruibilità;
  • gli spostamenti e i traslochi.

Come può intervenire per migliorare l’organizzazione di casa

Il professionista dell’organizzazione ti insegna un metodo su misura per te per acquisire le capacità organizzative e mantenerle nel tempo. Ti accompagna per tutto il percorso di consulenze e attività che si svolgono “sul campo”, cioè direttamente a casa tua (se lo vuoi), per imparare la tecnica e la pratica dell’organizzazione personale in ambito domestico.

Ti aiuta a:

  • prendere consapevolezza, cioè capire quali sono davvero i tuoi desideri e i tuoi bisogni;
  • osservare i problemi e le soluzioni in modo oggettivo, offrendo un punto di vista differente e professionale;
  • prendere le decisioni giuste secondo le tue reali priorità;
  • assegnare una funzione a ogni stanza;
  • organizzare gli oggetti di ogni stanza in base alla loro utilità;
  • riconoscere gli oggetti che ti fanno star bene (perché utili e e ti piacciono), da quelli che ti appesantiscono (perché inutili e non ti piacciono);
  • alleggerire gli ambienti ed eliminare il superfluo;
  • ottimizzare lo spazio per non sprecarne, garantendoti comodità e accessibilità;
  • semplificare ogni aspetto della tua vita (più organizzazione in casa, meno perdite di tempo!), insegnando e fornendo strategie, strumenti, tecniche e metodi organizzativi;
  • accogliere il cambiamento, innescando nuove abitudini e nuovi comportamenti;
  • mantenere nel tempo l’organizzazione, tramite periodici controlli e verifiche;
  • imparare la flessibilità, assicurandosi che il cambiamento diventi una nuova, positiva e ben radicata abitudine.

Al termine di questo percorso la tua casa non sarà solo uno spazio in cui è facile vivere perché ogni cosa è al suo posto in modo funzionale, ma anche il tuo spazio che ti fa stare bene e sentire felice, e che esprime pienamente la tua personalità con l’accostamento piacevole di colori, materiali e oggetti che ami.

Alessandra Noseda

Nessun commento

Scrivi il tuo commento