Il Professional Organizer (P.O.) fornisce informazioni, strategie e supporto per aiutare le persone ad organizzarsi. Assiste i clienti a trovare equilibrio, restituire ordine e massimizzare le proprie risorse.

Con l’utilizzo di sistemi organizzativi personalizzati e l’insegnamento di abilità di organizzazione, aiuta le persone, le organizzazioni, le aziende a prendere il controllo di ciò che li circonda, del loro tempo, dello spazio, dei cumuli di documenti e oggetti, delle loro vite!

In che ambiti interviene il P.O.?

La casa

Per rendere la casa accogliente e funzionale.

La famiglia

Per creare in famiglia un clima organizzato e sereno.

Il lavoro

Per favorire la produttività e l’efficacia dei collaboratori.

Gestione del
tempo

Per creare e trovare tempo per sé e per le cose importanti.
.

Cambiamenti
.

Per affrontare i cambiamenti in modo efficace e sereno.
.

Disorganizzazione cronica

Quando l’accumulo interferisce con la vita della persona, si può chiedere aiuto.

La casa

Per rendere la casa accogliente e funzionale.

La famiglia

Per creare in famiglia un clima organizzato e sereno.

Il lavoro

Per favorire la produttività e l’efficacia dei collaboratori.

Gestione del tempo

Per creare e trovare tempo per sé e per le cose importanti.

Cambiamenti

Per affrontare i cambiamenti in modo efficace e sereno.

Disorganizzazione cronica

Quando l’accumulo interferisce con la vita della persona, si può chiedere aiuto.

Trova il P.O. più vicino a te

Coloro che già esercitano in tutta Italia la professione del Professional Organizer.
Vantano esperienza sul campo e possono offrire interventi accurati, ciascuno nel proprio ambito di specializzazione.

Lo sportello per il cittadino

APOI intende garantire la qualità della professionalità dei propri associati.

Per garantire e tutelare l’utente è istituito in forma telematica lo sportello di riferimento per il cittadino-consumatore, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possono rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti (ai sensi dell’articolo 27-ter del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206) nonché ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi richiesti agli iscritti (adempimenti legge 4/2103 art.2 comma 4).