La formazione permanente dei professionisti dell’organizzazione

C’è un detto che recita “Chi non si forma, si ferma”. Ed è vero: il mondo del lavoro cambia in continuazione, si evolve e la cosa più corretta da fare è aggiornarsi, informarsi e non stancarsi mai di studiare per offrire sempre il massimo della competenza.
APOI, come associazione professionale riconosciuta dal Mise (il Ministero dello sviluppo economico) e regolamentata dalla legge 4/2013, promuove la formazione permanente dei propri iscritti, anche attraverso specifiche iniziative.

FACCIAMO FORMAZIONE

Per aiutare i nostri associati a sviluppare sempre di più le loro competenze, forniamo webinar (parola inglese composta da web e seminar, cioè seminari interattivi tenuti su Internet) su un’ampia gamma di temi relativi alla nostra professione.
Un gruppo di lavoro, dedicato espressamente alla formazione, seleziona gli argomenti e i relatori. Sceglie tematiche in grado di sciogliere dubbi, approfondire alcuni ambiti o far conoscere nuove realtà, legate sia alla libera professione in generale (per esempio fiscalità, normativa, comunicazione) sia alla nostra professione in particolare. Lo scopo è aiutare i professionisti dell’organizzazione a sviluppare una preparazione, personale e professionale, adeguata a tutte le esigenze dei clienti – nelle case, nelle aziende, nelle scuole e in ogni circostanza in cui sia richiesto l’intervento dei professionisti dell’organizzazione.

I RELATORI

Uno degli aspetti più belli dell’associazione è la varietà di competenze, personalità e caratteristiche delle persone che ne fanno parte. La ricchezza di esperienze formative e lavorative permette di confrontarsi e di conoscere sempre nuovi aspetti. Per questo motivo, alcuni associati si sono proposti come relatori di argomenti specifici e di loro competenza: dall’educazione ai bambini e agli adolescenti al parlare in pubblico, dal benessere abitativo alle normative sui dati sensibili dei clienti.
In altri casi, la formazione è stata affidata a relatori esterni, proposti dagli associati: avvocati, commercialisti, formatori, esperti di marketing e psicologi. Lo scopo della formazione, infatti, è offrire un ampio ventaglio di proposte utili e interessanti, che accolgano le esigenze dei professionisti dell’organizzazione.

GLI ARGOMENTI

A inizio anno, il gruppo di lavoro dedicato alla formazione raccoglie le candidature e i temi proposti dagli associati. Poi lancia un sondaggio interno e ogni P.O. sceglie i suoi preferiti. Grazie al risultato del sondaggio, decide su base maggioritaria gli argomenti da approfondire. Il passo successivo è pianificare il calendario della formazione e metterlo a disposizione di tutti gli associati, così che possano iscriversi per tempo a ogni seminario e segnarli in agenda: in fondo, siamo persone organizzate!
Il dato che emerge ogni anno è il desiderio di far conoscere al meglio la professione e la voglia di conoscere sempre nuovi e interessanti aspetti, che arricchiscano maggiormente la professionalità.

I WEBINAR

Da febbraio a novembre, con una pausa nei mesi di luglio e agosto, un venerdì al mese ci si collega a una piattaforma di videoconferenze e si dà il via al seminario in diretta. I professionisti dell’organizzazione provengono da ogni parte d’Italia e in questo modo tutti possono partecipare, ascoltare e guardare i relatori e le loro presentazioni, fare domande e chiedere approfondimenti, proprio come se partecipassero a un seminario in aula.
L’aspetto rilevante è quello sociale (e socievole): i relatori e gli assistenti alla piattaforma di videoconferenza provano insieme che il collegamento, la presentazione e gli altri materiali del webinar funzionino, e hanno già stabilito una certa sintonia. Gli assistenti presentano i relatori e fanno da tramite tra loro e i partecipanti; sono soci volontari e svolgono questo ruolo manifestando la loro personalità: c’è chi è molto tecnico, chi molto serio, chi si lascia andare a battute e a qualche risata. I relatori fanno il loro intervento e rispondono alle domande degli associati: è un momento di formazione, ma anche di confronto.

La partecipazione alla formazione permanente serve a maturare i crediti formativi necessari per poter rinnovare l’iscrizione all’associazione. Ogni seminario equivale a un credito formativo, per questo motivo, se i professionisti dell’organizzazione non riescono a partecipare, possono seguire le registrazioni archiviate e rispondere al questionario inerente al tema del seminario.
La professionalità, del resto, si dimostra anche nella voglia e nell’impegno da parte di APOI e dei professionisti dell’organizzazione di approfondire le conoscenze, per poter fornire ai clienti servizi sempre più accurati e su misura.

di Marika Menarello
www.casapoetica.it

Nessun commento

Scrivi il tuo commento