Cosa portare con noi nel 2021 dell’anno appena trascorso

L’anno appena passato è stato sicuramente unico nel suo genere. Per chi più, per chi meno sicuramente un anno fatto di limitazioni, adattamenti e piccole grandi difficoltà. Tanto si è detto del passaggio al nuovo anno, ma di certo le cose non cambieranno in un battibaleno.

Ecco, dunque, qualche spunto che abbiamo potuto tutti imparare dall’anno passato e possiamo coltivare nell’anno appena cominciato.

 

Vivere in un ambiente che ti fa stare bene dà serenità ed equilibrio

Quante ore abbiamo passato in casa nell’ultimo anno? Sicuramente più del previsto! Ecco che tutti abbiamo capito quando alto è il valore di un ambiente accogliente, salubre che ci faccia stare bene e ci dia nuova energia.

Nella pratica qualche consiglio che potremmo portare con noi è:

  • A ogni attività, il suo spazio. Se puoi, fai in modo che il luogo del lavoro sia un luogo diverso da quello del riposo. Se lo spazio manca e devi per forza lavorare in camera da letto, usa scatole e raccoglitori per facilitare il riordino, così finito il tempo di lavoro potrai raccogliere tutto, arieggiare e cambiare l’uso della stanza.
  • A ogni persona il suo spazio. Tutti abbiamo bisogno di un tempo per noi e di uno spazio tutto nostro. Se possibile fai in modo che ogni componente della famiglia abbia uno spazio per sé e se non è possibile, dedica una “stanza a tempo” per ognuno degli abitanti della casa.

 

Non dimenticare mai il tempo per te

Che tu lavori da casa o dall’ufficio, è importante che tu non lavori sempre. L’anno passato ha messo a dura prova tante persone che si sono trovate a lavorare in luoghi diversi, spesso da casa, senza i colleghi e con nuovi strumenti di condivisione.

  • La pausa ha lo stesso valore del lavoro. Impara a rispettarla sia che si chiami pausa pranzo, sia che sia il riposo serale o un semplice intervallo tra un compito e l’altro.
  • Crea flessibilità nel tuo lavoro. Non pianificare le tue giornate minuto per minuto, ma lascia sempre un po’ di tempo per l’imprevisto e per l’urgenza dell’ultimo minuto, almeno un quarto della tua giornata. Se va tutto bene avrai sempre un po’ di tempo per portarti avanti con il lavoro di domani.

 

Coltiva ciò che per te è importante

È un periodo difficile e intenso, probabilmente anche tu non stai vedendo le persone care quanto vorresti e non stai facendo tante cose che ami, ma pensare a ciò che puoi farti stare bene può aiutarti a mantenere un approccio propositivo.

  • Dai spazio alla formazione e ciò che ti fa crescere. L’incertezza e le difficoltà contingenti sono sicuramente fattori che incidono nel nostro lavoro e nella nostra quotidianità, ma dare spazio alla crescita personale ci permette di allargare i nostri confini e di vedere le cose anche da punti di vista diversi. Quindi, anche se non sembra importante ora come ora, dai spazio alla tua formazione, sarai più flessibile domani.
  • Prenditi un po’ di tempo per pianificare e organizzare. Non partire in quarta, ma pensa a cosa vuoi fare, come e perché. Stendi un piano, dividilo in azioni, evidenzia i punti cruciali… e metti il primo passo in calendario!
    Tutto il tempo apparentemente perso nella pianificazione sarà tempo guadagnato nell’azione, parola di P.O!

 

Aspetti da portare con te per gestire i tuoi spazi, il tuo lavoro e il tuo tempo. Niente buoni propositi per il 2021, solo azioni, ma concrete e tangibili. Piccoli gesti che possono dare man forte alla tua organizzazione così che quest’anno possa essere un po’ più come lo vuoi, un po’ più tuo.

 

Selina Angelini 

www.semplicemente.me

Nessun commento

Scrivi il tuo commento

X