Apoi nel mondo: l’affiliazione con l’ICD

È stata una grandissima soddisfazione aver firmato nel maggio scorso l’affiliazione con l’Institute for Challenging Disorganization (ICD). Vedere il nostro logo in prima posizione nella pagina del sito dedicata alle affiliazioni mi riempie di gioia.

Mi sono imbattuta nell’ICD per la prima volta nel 2015, durante le mie ricerche sul disturbo da accumulo. Mi sono persa tra tutti gli argomenti, le specializzazioni e i livelli che propongono, e per qualche anno ho lasciato perdere, anche perché Apoi era appena nata, c’era moltissimo lavoro da fare per la professione in Italia, e mi sono dedicata a quello. Nel 2018 però mi sono iscritta. Conoscere l’inglese mi ha permesso di seguire le lezioni, studiare, leggere libri e pubblicazioni e, soprattutto, sostenere gli esami.

È molto importante che ci sia una scuola che da 18 anni forma professional organizer (e non solo) che trovano qui le competenze necessarie per affrontare clienti con le più diverse esigenze e patologie: non solo accumulo, ma anche disturbo dell’attenzione, autismo, disorganizzazione cronica, problemi legati all’età, ecc. Al momento sono iscritti all’Icd persone provenienti da tutto il mondo anglofono, più due brasiliani, un messicano e un’italiana.

Ho avuto la grande fortuna di incontrarli durante la conferenza annuale dell’istituto, che si è svolta a Orlando (Usa) tra il 18 e il 21 settembre scorso. Confesso che partecipare a un convegno con altre 150 professional organizer giunte da tutto il mondo, che condividevano la mia stessa passione, è stato entusiasmante e molto motivante. Inoltre, partecipare a nome di Apoi è stata per me una grande responsabilità, ma soprattutto un grande onore, reso ancora più emozionante dal fatto che sono stata accolta con molto calore e con una grande ammirazione per il lavoro che stiamo facendo in Italia. Tenendo conto che Apoi è nata sei anni fa e che oggi festeggiamo i 100 associati, direi che possiamo anche noi farci i complimenti.

Il prossimo obiettivo di Apoi a livello internazionale è l’iscrizione all’International Federation of Professional Organizer Association (Ifpoa) – e potrebbe arrivare entro l’anno: seguiteci!

 

Irene Novello

Nessun commento

Scrivi il tuo commento