Inizia l’anno nuovo, come sarà il tuo viaggio?

Gennaio è il mese della ripartenza, anche se per molti il mese in cui ci si affaccia all’anno “nuovo” è settembre. Ma a gennaio sentiamo il magico tocco del nuovo inizio, che ci impone di cominciare con il piede giusto e di realizzare alcuni dei progetti che teniamo nel cassetto. Ma come fare perché desideri e propositi si trasformino in obiettivi realizzabili? 

Come preparare il viaggio che ci attende

Quando affrontiamo un viaggio importante, che ci porta alla scoperta di luoghi e situazioni nuove, difficilmente partiamo impreparati: pensiamo a come equipaggiarci al meglio, chiediamo agli amici che hanno vissuto quell’esperienza suggerimenti e chiavi di lettura che possano esserci d’aiuto, selezioniamo gli indumenti da portare e i libri da leggere prima del viaggio e durante, scegliamo i luoghi da visitare. Insomma, facciamo delle scelte importanti per far sì che il nostro viaggio si riveli un successo: in altre parole, pianifichiamo in anticipo.

Iniziare l’anno nuovo è come intraprendere un viaggio: ci prepariamo al meglio per affrontare una nuova avventura in cui organizzazione e pianificazione saranno i nostri migliori alleati per realizzare ciò che desideriamo. Intraprendere senza pianificare rischierebbe di farci perdere tempo prezioso. 

Per prima cosa, sfatiamo l’idea (molto diffusa) che pianificare ci privi della giusta spontaneità nel fare delle scelte: al contrario, se siamo viaggiatori preparati sapremo anche cogliere occasioni inattese e affrontare gli imprevisti. 

Inoltre, poiché si tratta di un “viaggio” che durerà un anno, e quindi sarà lungo e complesso, dobbiamo essere consapevoli di quanto sia importante gestire nel migliore dei modi le nostre risorse esauribili”, in primo luogo concentrazione e focalizzazione. 

Quando mettersi al lavoro?

Un argomento molto caro a noi professional organizer è la gestione del tempo, che va di pari passo con la pianificazione. Il tempo, risorsa esauribile estremamente preziosa, può essere gestito valutando la giornata, la settimana e il mese, per poi passare alla gestione trimestrale e semestrale e arrivare infine alla gestione dell’anno.

Se vogliamo partire con il piede giusto, è importante cominciare a riflettere sulle azioni da intraprendere e a pianificare con largo anticipo (almeno tre mesi prima), programmando le scadenze delle varie tappe che ci attendono durante l’anno; così facendo riusciremo a rispettare il percorso per realizzare i nostri obiettivi.

Carta e penna, si lavora!

Il primo passo fondamentale è ritagliarsi del tempo per buttare giù nero su bianco i desideri da trasformare in obiettivi: un buon brainstorming, insomma. Questo ti aiuterà a chiarire i tuoi propositi, pochi ma buoni (potrebbero essere 3-4 per tutto l’anno), per poi scegliere quelli prioritari a cui dedicare una pianificazione strutturata, che li renderà attuabili e realizzabili.

Viaggiare soli o in compagnia?

Un aiuto molto prezioso può essere dato dal confronto con un amico/a o un/a professionista come te, che parli la tua stessa lingua: è quello che gli anglosassoni chiamano buddy,un compagno di viaggio con cui confrontarsi regolarmente. Lo scambio di idee che avverrà tra voi sarà uno stimolo importante che ti porterà a verificare costantemente la qualità del tuo cammino. 

Viaggiate ben equipaggiati

Per affrontare bene un viaggio è importante saper scegliere cosa mettere in valigia. Gli strumenti più preziosi, quelli di cui non si può fare a meno, sono il calendario e le liste, da usare correttamente. In entrambi i casi puoi scegliere tra formato cartaceo e digitale (che a mio avviso ha notevoli vantaggi), ma l’importante è che sia quello con cui ti trovi più a tuo agio.

Da non sottovalutare

Pianificare è basilare, ma altrettanto importante è verificare l’andamento e l’evoluzione del tuo viaggio. Una volta al mese fai il punto: come stai procedendo? C’è qualcosa che potresti migliorare o modificare? 

Ora che è tutto pronto per la tua nuova avventura, non scordare di mettere in valigia tanto entusiasmo e una buona dose di costanza, disciplina e resistenza. Ti attende un anno meraviglioso, pieno di obiettivi da realizzare!

Francesca Pansadoro

Lascia un commento


Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

SPORTELLO UTENZA

È istituito lo sportello di riferimento per il cittadino-consumatore, in forma telematica, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possano rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti, ai sensi dell’articolo 27-ter del codice del consumo. INVIA LA TUA RICHIESTA

CHE COS’E’ APOI?

APOI è la prima associazione professionale che raggruppa i Professional Organizers italiani, fornisce supporto agli associati, eroga per loro attività formative e definisce gli standard della professione. Entra anche tu in APOI, vieni a far parte della nostra rete!