Cristina Biasini

www.unacosaallavolta.it
cristina@unacosaallavolta.it
+39 338 3378945

Associata APOI: SENIOR id. 70

Ciao, sono Cristina Biasini di “Una cosa alla volta” – il nome del mio sito ma anche il mio motto – e posso aiutarti a pianificare e portare a termine i tuoi progetti di scrittura. Prima di diventare una professionista dell’organizzazione, infatti, sono stata e sono tuttora una professionista della scrittura, sia tecnica (lessicografia, traduzione, editing, copywriting) che creativa (sceneggiatura).

 

È stato proprio scrivendo che ho capito l’importanza dell’organizzazione personale: per scrivere bisogna essere organizzati, e per essere organizzati bisogna scrivere. Mi sono quindi appassionata a temi come la gestione del tempo, la produttività personale, il decluttering e lo space clearing: ho letto libri e articoli e, soprattutto, ho messo in pratica le soluzioni che mi sembravano più efficaci.

 

Nel 2016, spinta dal desiderio di mettere la mia esperienza a disposizione di altre persone, mi sono iscritta ad Apoi e ho seguito i corsi per P.O. di Organizzare Italia. Vivo a Roma e lavoro sia dal vivo che via internet.

Ambiti di intervento

  • organizzazione di progetti di scrittura: tesi, report e relazioni, saggistica, fiction
  • organizzazione di spazi e tempi creativi: gestione del tempo, spazi di lavoro, archivi

Aree geografiche di intervento

  • dal vivo: Lazio (comuni di Roma, Fiumicino e Ladispoli) e Toscana (comuni di Orbetello, Monte Argentario e Grosseto)
  • via internet: ovunque

Stai cercando un altro tipo di Professional Organizer?
Qui l’elenco dei professionisti attivi in tutta Italia

Lo sportello per il cittadino

APOI intende garantire la qualità della professionalità dei propri associati.

Per garantire e tutelare l’utente è istituito in forma telematica lo sportello di riferimento per il cittadino-consumatore, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possono rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti (ai sensi dell’articolo 27-ter del codice del consumo, di cui al decreto legislativo 6 settembre 2005, n. 206) nonché ottenere informazioni relative all’attività professionale in generale e agli standard qualitativi richiesti agli iscritti (adempimenti legge 4/2103 art.2 comma 4).