Novembre 2019: nascono i referenti di zona APOI

Una novità per APOI e i suoi associati junior e senior caratterizza questo novembre 2019: sono stati incaricati 10 referenti di zona che supporteranno gli associati APOI junior nel loro percorso associativo e professionale.

Stiamo crescendo, abbiamo superato i 100 iscritti e il board APOI ha deciso di coinvolgere maggiormente gli associati senior nelle attività dell’associazione, anche per dar loro modo di conoscere meglio l’associazione, le sue attività, le FAQ, il codice etico e la legge 4/2013.

La legge individua un particolare ruolo per le associazioni professionali che: “garantiscono trasparenza delle attività e degli assetti associativi, dialettica democratica tra gli associati, l’osservanza dei principi deontologici e una struttura organizzativa adeguata alle finalità dell’associazione”.

Proprio per rispettare e implementare le prescrizioni normative, il consiglio direttivo APOI ha deciso di individuare dei referenti che, anche grazie alla loro conoscenza diretta del territorio, possano agevolare l’associato junior.

Altro obiettivo del consiglio direttivo è quello di mantenere, nonostante l’aumento del numero degli associati, una struttura associativa capillare e non centralizzata, al fine di consentire lo scambio tra gli associati junior e senior e di continuare a conoscere al meglio anche la base dell’associazione.

Vi presentiamo i referenti APOI!

Il 10 novembre sono stati presentati ufficialmente a Bergamo durante il Convegno nazionale APOI 2019 i referenti di zona agli associati junior e senior presenti all’evento e nei prossimi giorni i dieci associati senior incaricati  inizieranno a collaborare attivamente.

Quali sono stati i criteri per individuare geograficamente i referenti?

Sono state individuate 10 zone a seconda del numero di iscritti per area geografica (ci sono aree con una più alta densità di professional organizer, come ad esempio la Lombardia) e sulla base del numero di associati per zona si sono divise le regioni, città di Milano e provincia.

Le zone a cui afferiscono i referenti sono:

  • Valle d’Aosta e Piemonte
  • Trentino A.A. Friuli V.G. e Svizzera
  • Lombardia
  • Milano e provincia
  • Veneto
  • Liguria e Toscana
  • Emilia Romagna e Marche
  • Lazio, Umbria, Abruzzo e Molise
  • Campania, Basilicata, Puglia e Calabria
  • Sardegna e Sicilia.

Chi è il referente di zona e cosa fa?

Come ha spiegato bene il nostro consigliere e segretario Chiara Battaglioni durante la presentazione al primo convegno APOI dello scorso fine settimana a Bergamo, Il referente è un associato Senior APOI che ha maturato esperienza della vita associativa e si è reso disponibile a supportare gli associati Junior in forma volontaria.

Il referente di zona risponde alle domande più frequenti degli associati Junior che vertono soprattutto sui crediti formativi, l’utilizzo del logo e gli eventi dell’associazione.

I referenti avranno una e-mail di riferimento dedicata per ricevere e inviare comunicazioni con gli associati di zona. Sarà prezioso il supporto dei referenti alla segreteria nel controllo del corretto utilizzo dei loghi nei siti e nei social degli associati della sua area e nella revisione dei requisiti di passaggi a senior degli associati junior della sua area offrendo un importante punto di vista competente nella fase di passaggio e preparazione dei requisiti.

Auspichiamo che il referente organizzi momenti di incontro, scambio e confronto, in presenza oppure online, tra gli associati della sua area di competenza, favorendo proattivamente la crescita del professional organizer sul territorio di riferimento.

Silva Bucci

Nessun commento

Scrivi il tuo commento

X