La perfetta lista della spesa

spesa

È quella che quando torni a casa non hai dimenticato nulla, hai fatto veloce a fare la spesa, hai acquistato i tuoi prodotti preferiti senza farti irretire da sconti e promozioni!

Come riuscirci?

Le mie 5 regole della perfetta lista della spesa:

  1. LISTA COMUNE E CONTINUATIVA: Scegli uno spazio della casa di passaggio e ben visibile a tutti, istituiscilo come posto per la lista della spesa. Può essere in cucina o nell’ingresso comunque dev’essere uno spazio in cui transitano i componenti della famiglia. Può essere costituito da una lavagnetta o da una bacheca. Puoi usare anche dei post-it così quando vai a fare la spesa li stacchi e via. Se lo spazio è abbastanza ampio si può utilizzare anche come centro messaggi per tutta la famiglia. In questo spazio tutti contribuiscono al menage familiare e alleggeriscono il lavoro di chi si deve occupare della lista della spesa, che solitamente è la persona che si occupa anche di tutto il resto…. Il trucco sta nel segnare, mano a mano che ognuno se ne accorge, tutto quel che finisce o che manca in casa. Per questo lo spazio dedicato dev’essere comodo e di passaggio e ci dev’essere sempre qualcosa per scrivere a portata di mano.
  1. PRODOTTI GENERICI: Decidi quali sono i tuoi preferiti, perché quando vai a fare la spesa, soprattutto se vai al supermercato, ti ritrovi davanti ad una scelta infinita di prodotti dello stesso tipo. Nel momento dell’acquisto è fondamentale avere le idee chiare. Il troppo confonde, questo fa perdere tempo e si rischia di sbagliare prodotti. Per evitare gli errori e chiarirsi le idee, come già detto anche al tutorial sui detersivi, l’ideale è semplificare e acquistare solo quello che ci serve e che usiamo abitualmente. Io, ad esempio, nel caso dei detersivi ho scelto di acquistare solo prodotti biologici e possibilmente in confezioni alla spina. Avere ben chiare un paio di caratteristiche mi porta ad evitare completamente tutti gli altri prodotti proposti, salvo che abbia deciso di provare qualcosa di nuovo.
  1. CIBO1: segui una linea, ad esempio potresti decidere che mangiar sano per te è importante, ecco puoi saltare a piè pari interi reparti e scansie del supermercato… immagina quanto tempo risparmiato! Il concetto è lo stesso scegli il cibo che ti piace e che ti fa bene, poi ogni tanto concediti qualche follia. Per quanto riguarda la verdura, l’ideale è scegliere quella di stagione questo ti permette di mangiare in modo vario e salutare. E risolvi il problema della lista delle verdure perché le hai già decise.
  1. CIBO2: fai il menu della settimana, se decidi prima cosa cucinare, automaticamente sai già cosa devi acquistare e la lista della spesa si fa da sola. Per partire guarda quel che hai già a disposizione e aggiungi quel che ti serve in abbinamento. Questa programmazione fa risparmiare un sacco di tempo quando fai la lista, quando fai la spesa e nella gestione della quotidianità.
  1. DIVERTITI: a me piace fare la spesa e la lista è necessaria proprio per i motivi che ho scritto all’inizio di questo post, purtroppo spesso la faccio al supermercato per comodità e per ottimizzare i tempi. Ogni tanto però mi ritaglio una mattina per fare la spesa passeggiando in centro, adoro comprare la verdura al mercato nella mia bancarella preferita (che c’è sempre la fila perché la verdura è buonissima), prendere il formaggio nel piccolo negozio che vende solo quello o i cappelletti dalla signora della pasta fresca. In questi casi niente lista della spesa: la parola d’ordine è IMPROVVISARE e magari farsi suggerire i prodotti dal venditore!

Silva Bucci

Lascia un commento


SPORTELLO UTENZA

È istituito lo sportello di riferimento per il cittadino-consumatore, in forma telematica, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possano rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti, ai sensi dell’articolo 27-ter del codice del consumo. INVIA LA TUA RICHIESTA

CHE COS’E’ APOI?

APOI è la prima associazione professionale che raggruppa i Professional Organizers italiani, fornisce supporto agli associati, eroga per loro attività formative e definisce gli standard della professione. Entra anche tu in APOI, vieni a far parte della nostra rete!