Come recuperare un’ora al giorno

recuperare un'ora

A chi farebbe gola? Sicuramente a tutti quelli che lamentano di non avere abbastanza tempo…

Per riuscirci la prima cosa su cui concentrarsi è cosa vogliamo fare di quest’ora che recuperiamo. Dobbiamo trovare la nostra motivazione. Poniamoci la domanda: se riuscissi a recuperare un’ora al giorno, tra i mille impegni di lavoro famigliari e personali, cosa ci faccio? E la risposta deve essere piacevole. NB: per qualcuno può essere andare in palestra mentre per qualcun altro può essere farsi una bella dormita 😉

Altro passo fondamentale per recuperare la fatidica ora in più è quello di prendere
consapevolezza di come impegniamo il nostro tempo. Prendiamo nota per un certo periodo (ad esempio una settimana) di tutto quel che facciamo da quando ci alziamo al mattino fino a quando andiamo a dormire, avremo delle belle, o forse brutte, sorprese. Ci renderemo conto che a volte “perdiamo” tempo in attività che non sono esattamente tra le nostre priorità.

Trovata la nostra personalissima risposta e avendo più chiaro come sfruttare meglio le nostre giornate, la domanda sorge spontanea: come riuscire a recuperare tempo? Purtroppo non è semplice né immediato, io ci ho provato e continuo a lavorarci costantemente, è necessario acquisire delle abitudini che ci aiutano nella gestione delle nostre giornate. Teniamo inoltre presente che il tempo non cambia, possiamo cambiare noi e la gestione di noi stessi.

Le mie 6 buone abitudini per guadagnare tempo gestendo meglio noi stessi:

  1. TENERE UN’AGENDA: ci aiuta ad avere la mente libera perché i nostri impegni fissi o gli appuntamenti sono già custoditi in un posto sicuro, inoltre sappiamo sempre qual è il tempo che ci rimane a disposizione. L’agenda può essere cartacea ma ancor meglio elettronica, io preferisco la seconda perché mi permette di programmare anche gli impegni che si ripetono negli anni ad esempio il pagamento del bollo auto.
  1. LE LISTE: scrivere una lista delle cose da fare fa risparmiare tempo., sia che si tratti di un progetto professionale sia dell’organizzazione di una vacanza. Elencare i vari step e possibilmente scadenzarli ci porta ad avere idee più chiare e a raggiungere prima l’obiettivo. Inoltre portiamo sempre un bloc notes con noi, su cui appuntare idee, spunti e qualsiasi altra cosa ci venga in mente. Questo ci permette di usare la mente per avere idee ed elaborare le informazioni piuttosto che per ricordarle.
  1. DECIDERE VELOCEMENTE = non procrastinare: prima decidiamo rispetto alle questioni che ci si pongono nella quotidianità e più tempo recuperiamo. Ogni decisione rimandata significa riprendere in mano o comunque ripensare a tutti gli elementi e le informazioni in nostro possesso riguardo a quella scelta da fare che a volte non è neanche così importante
  1. DARE DELLE PRIORITA’ decidiamo quali sono le nostre priorità, e automaticamente smetteremo di perdere tempo a fare cose che per noi hanno poco significato.
  1. OTTIMIZZARE GLI SPOSTAMENTI E I TEMPI MORTI: organizziamo le nostre commissioni in funzione dei luoghi in cui si trovano così da evitare viaggi inutili/doppi. Sfruttiamo anche le attese, ad esempio dal medico o in coda, per occuparci di quelle piccole attività della nostra lista, come qualche telefonata o l’organizzazione di una cena con gli amici.
  1. TIMER diamoci un tempo per le nostre attività e rispettiamolo senza farci distrarre da altro. Questa è una delle regole d’oro per avere consapevolezza di come usiamo il nostro tempo e soprattutto per non sprecarlo.

E infine, come sempre … PREMIAMOCI! Perché ci meritiamo proprio un’oretta come piace a noi!

Silva Bucci

 

Lascia un commento


SPORTELLO UTENZA

È istituito lo sportello di riferimento per il cittadino-consumatore, in forma telematica, presso il quale i committenti delle prestazioni professionali possano rivolgersi in caso di contenzioso con i singoli professionisti, ai sensi dell’articolo 27-ter del codice del consumo. INVIA LA TUA RICHIESTA

CHE COS’E’ APOI?

APOI è la prima associazione professionale che raggruppa i Professional Organizers italiani, fornisce supporto agli associati, eroga per loro attività formative e definisce gli standard della professione. Entra anche tu in APOI, vieni a far parte della nostra rete!